.
COMUNICATO STAMPA
TRANS = SCHERZI DELLA NATURA?
PEDOFILIA CATTOLICA = TRAGEDIA DELLA NATURA
E TESAURO INCOMPATIBILE CON IL SUO RUOLO "SUPER PARTES"
CHIEDIAMO LE SUE DIMISSIONI
DALLA CORTE COSTITUZIONALE

Secondo quanto riportato dal quotidiano “Il Secolo XIX” nell’edizione on line del 6 giugno u.s., il Giudice della Corte Costituzionale GiuseppeTesauro, avrebbe dichiarato che «i trans sono scherzi della natura», durante un convegno sull’identità di genere organizzato da alcune Associazioni Cattoliche.
Se noi siamo "scherzi della natura", allora siamo - in una visione cristiana - gli "Scherzi di Dio" e scherzare produce uno stato d'animo positivo, che fa bene alla salute umana e non danneggia nessuno.
Che dire invece dei pedofili che albergano tra le file dei preti cattolici in percentuali che aumentano di giorno in giorno e già ora superano abbondantemente la "media" rispetto al resto della popolazione? Costoro potrebbero mai essere definiti "scherzi della natura", con le tragedie umane che producono? Non crediamo proprio.
Costoro sono persone che rappresentano una delle "tragedie della natura", ma su questo tema non si fanno convegni…

Chi li ha protetti, invece, rappresenta "il MALE scientemente cercato e voluto". Possono costoro, anche da “pulpiti impropri”, farsi giudici quando sono imputati in tutto il mondo?

MA SOPRATTUTTO:
Può un giudice costituzionale dire quel che ha detto impunemente?
In un paese anche solo minimamente normale, tali dichiarazioni (se non smentite e provate) dovrebbero far cadere automaticamente il suo incarico nella Corte Costituzionale.
Dichiarare - a priori - "scherzi della natura" delle persone a causa della loro condizione - già ora regolamentata da leggi italiane - determina un pregiudizio tale da rendere sospetta ogni decisione che la Corte potrebbe prendere in merito a nuove leggi che riguardano noi transgender, alcune già depositate ed altre che stiamo tentando di scrivere e far passare.

Per queste ragioni chiediamo l’esautorazione dall’incarico di Giuseppe Tesauro in quanto le sue parole, non smentite, non rappresentano una libera opinione ma una pregiudiziale falsificazione dei fatti, smentita dalla scienza, dalle leggi italiane, dalle Direttive UE e dalle delibere e sentenze ONU e dei Tribunali Europei.

A Tesauro una promessa: proveremo fare quel che secondo lui è nella nostra natura:
un bello scherzetto.

Alle autorità cattoliche una sola richiesta: prendere ufficialmente le distanze dalle dichiarazioni di Tesauro.
Mirella Izzo
presidente Crisalide Pangender
Genova 8 giugno 2010

www.crisalidepangender.org


0 commenti:

Posta un commento

I commenti anonimi sono sottoposti a moderazione. E' vietato inserire link cliccabili.
Anonymous comments are moderated and it's forbidden to insert clickable links.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *