.
di LauraDenu

Ma si può continuare a parlare di omofobia da Barbara D'Urso con la Concia e Bonanno un giorno sì e uno no e continuare a strumentalizzare i diritti delle persone, invece di azioni politiche nelle sedi opportune!

E di transfobia, dove, quando e chi ne comincerà a discutere seriamente, invece di convincerci che i Pride siano ancora un momento politico e condiviso dal movimento lgbti! Auspico che presto il movimento T prenda posizioni forti rispetto ad una propria piattaforma politica, autonoma e fuori dalle sigle ufficiali.

Le associazioni leader gay e lesbiche (guardiamo le cose in faccia) non rappresentano più uno strumento, un sostegno ed un veicolo per le nostre battaglie, ma al contrario ci invitano ai pride e a firmare le loro petizioni e sostenere le loro istanze.

Tutto ciò dve finire! Il movimento T italiano resta sempre relegato nell'angolo dalle istituzioni e dal movimento lgb stesso. A meno che non ci scappi il morto, legato alla cronaca politica e al malaffare istituzionale. Lo dimostra il fatto che della questione omosessuale ne discute persino la Chiesa, anche se non dovrebbe, di noi T in questo paese non c'è traccia, non c'è discussione, provvedimenti di tutela e quant'altro.

Allora qualcosa non funziona!

Bisogna trovare una chiave che copra il vuoto legislativo, sociale, bisogna riappropiarci delle nostre istanze cercando nuove piattaforme tra la collettività tutta, e accettare il fatto che la sigla storica lgbtqi, non ci rappresenta più, e nel suo vuoto politico, non rappresenta più nessuno....

E se prima "svenderci" sortiva un pur sottilissimo effetto di rimbalzo, questo meccanismo non funziona più. Allora o si crea una rottura e si ricomincia, che non significa azzerare quello che si è fatto, o restiamo in quell'angolo, ma senza fiatare!...

0 commenti:

Posta un commento

I commenti anonimi sono sottoposti a moderazione. E' vietato inserire link cliccabili.
Anonymous comments are moderated and it's forbidden to insert clickable links.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *