Segnalo e promuovo l'uscita del nuovo libro dell'amica Mirella Izzo.
.
Esce in libreria il 24 ottobre "Oltre le gabbie dei generi", Manifesto pangender dele Edizioni Gruppo Abele, di Mirella Izzo di cui l'autrice scrive in premessa:

"Questo non è un libro per trans. Il fatto che io sia "transgender", che il titolo "pangender" richiami, nell'assonanza, il termine che descrive la mia condizione personale, potrebbe fare pensare a un libro di nicchia, riservato ai naturali utenti del mio "gruppo di appartenenza". Quel che, invece, spero è che i lettori straight capiscano quanto queste pagine siano anche - forse soprattutto - per loro. Credo che, proprio per questi ultimi, la lettura potrebbe garantire un lascito di nuovi interrogativi, punti di vista e risposte che li riguarda da vicino. Per farla breve, nonostante gli indizi forniti dal titolo, dall'autrice e dalla matrice transgender da cui principalmente traggono spunto le idee qui espresse, questo è un libro per tutti (chiunque voi siate o sentiate d'essere, incluse, ovviamente, le persone transgender)".

Come annuncia l'autrice, questo è un libro per tutti. Parte dalla condizione "transgender" per esplorare stereotipi, differenze, vere e culturali, dell'identità di ogni essere umano. Potrà sorprendere per alcuni approcci e ragionamenti non consueti, originali. La tesi dell'autrice è esplicita: l'identità sessuale delle persone è data dalle identità di genere, dagli orientamenti sessuali, ma anche dai ruoli e stereotipi imposti dal contesto socio-culturale. Si tratta di un intreccio non riassumibile nella sola identità separata maschile e femminile, che rimanda necessariamente a molte possibili identità, riunite nel termine "pangender". Un intreccio che merita un apposito Manifesto.

Mirella Izzo nasce nel 1959 di sesso maschile e, a 39 anni, transiziona al femminile. Nel 1999 fonda e presiede la ONLUS Crisalide AzioneTrans . Dal 2000 al 2003 collaboracon il Settore Nuovi Diritti della CGIL. Nel 2006 abbandona,per ragioni di salute, incarichi e attività pubbliche, ma prosegue nel lavoro su identità di genere, genderstudies e transgender sul web (attraverso il blog De/Generi e Facebook) e con pubblicazioni (da ultimo collaborando al volume collettaneo Lavori in corpo, pratiche ed estetichedi identità, a cura di L. Stagi, Franco Angeli, 2011). Fondatrice Associazione Crisalide Pangender, per la libera espressione delle identità di genere.

0 commenti:

Posta un commento

I commenti anonimi sono sottoposti a moderazione. E' vietato inserire link cliccabili.
Anonymous comments are moderated and it's forbidden to insert clickable links.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *